Il giro di Macerata in 80 aperitivi parte da CaffettOne

A due passi dalla piazza Nazario Sauro e dallo Sferisterio, il CaffettOne, che quest’estate compierà 14 anni, si vanta del suo Negroni sbagliato. Diretto dalla bacchetta di Fabio, offre un aperitivo buffet generoso, “vario e genuino” secondo le recensioni. L’atmosfera accogliente aspetta gli amici di sempre e i nuovi avventori per chiacchierare fino a tarda sera.

caffettone
Il bar/enoteca CaffettOne, in Corso Cairoli

In cosa sbaglia un Negroni sbagliato, l’aperitivo star di Caffettone?
La ricetta del Negroni è composta da gin, vermouth rosso e bitter. Nel caso dello sbagliato viene sostituito il gin con il prosecco.

Tre parole che descrivono l’atmosfera e lo stile di CaffettOne?
Informale, accogliente e trendy.

Che dettagli rendono, secondo te, un caffè o ristorante speciale?
L’atmosfera, la professionalità e la qualità dei prodotti usati.

Quale sarebbe il miglior orario, secondo te, per fare l’aperitivo?
Considerando che facciamo l’aperitivo lungo, dalle 18.30 fino a dopo le 22:00.

Quando CaffettOne aprì, che sogni avevi in testa? Quanti si sono avverati? 
A
vevo in testa di creare un locale che fosse di riferimento per un pubblico mediamente giovane, offrendo prodotti di qualità a prezzi abbordabili e in un contesto informale. Eh sì, i miei sogni si sono avverateti ma stiamo continuando a lavorare per sognare ancora.

CaffettOne compierà questo 2020, 14 anni… è cambiato tanto? Anche i  clienti? In che senso?
No, non è cambiato molto, ma c’è stato un cambiamento fisiologico e generazionale nella clientela in questi anni, anche se lo zoccolo duro è sempre rimasto fedele.

E’ passato da CaffettOne qualche ospite/cliente famoso?
Sì, capita d’estate (nel periodo del Macerata Opera Festival) di vedere qualche personaggio pubblico.

Ricordo che, per un periodo, hai provato a offrire anche dei concerti jazz e musica live al Caffè del Viale.. potrebbero tornare da CaffettOne?
È difficile date le dimensioni del locale, che non permette di accogliere gruppi musicali. Comunque alcune serate sono state fatte in maniera molto ridotta rispetto al Caffè del Viale.

Dicono in tanti che Macerata stia morendo, che ne pensi di questa affermazione? Che cosa potrebbe salvarla?
Essendo uno in città di quasi 50.000 abitanti uno si aspetterebbe un po’ più di movimento anche se ad oggi non ci lamentiamo.

Quando non sei da CaffettOne, dove prendi tu l’aperitivo?
Non essendo residente a Macerata, lo prendo a Mogliano.

Potrebbero interessarti anche...